Terra viva, la rubrica on line di Graziana SANTAMARIA

Rubrica: TERRA VIVA

Architettura per evolvere, cibo per vivere, alberi per curare e lettura energetica di percorsi e diari di viaggio

 

 Graziana Santamaria

VIA LI SCHISANI 28 SORRENTO 80067 NAPOLI

TELEFONO           +39 0815330424

MOBILE           +39335542155

FAX        +39 0815330424

E-MAIL PEC

info@geo-bio.it  oppure graziana.santamaria@gmail.com

bioarch@pec.geo-bio.it

 

SITO WEB         www.geo-bio.it

Bio Architetto esperta di geobiologia e medicina dell’Habitat; consulente e operatore eco-turistico

Operatore Naturalistico Culturale – Membro del Comitato Scientifico del Cai

 

Ringrazio Francesco Grillo per avermi invitato a collaborare con questo progetto editoriale.

Il titolo della rubrica è tratto dal libro TERRA VIVA Architettura per evolvere, Cibo per vivere e Alberi per curare. Ed. Libero di scrivere GE.

In questo spazio on-line tratterò di argomenti apparentemente svincolati tra loro, ma che osservati con maggiore attenzione sono legati daquel filo indissolubile e primario che l’energia vitale.

In questa rubrica, cercherò di offrire la mia esperienza più che trentennale secondo quella visione olistica che mi ha portato alla invenzione della procedura geo-bio®, alla certificazione e alle sue applicazioni in svariati campi. Affronterò diverse tematiche, cercando di far comprendere come l’importanza sia non tanto nell’argomento trattato, ma nell’approccio e nel metodo. Tale certificazione era diventata una svolta quasi obbligata per poter fornire un metodo ed una verifica a doppio cieco (anche da parte dei medici, di biologi, di agronomi, veterinari, chef ecc.) che potesse dare credibilità a un approccio che negli anni ‘90 non era ritenuto in linea con la scienza “ufficiale”.  Mi auguro in tal modo di fornire al lettore lo spunto per iniziare a vedere OLTRE, e di contribuire così ad incuriosire per la partenza o l’approfondimento di un individuale percorso di innalzamento del livello di coscienza, partendo dal rispetto ambientale per arrivare non tanto a ragionare ma a “sentire” con il cuore, sino al nostro Sé più profondo.

Parleremo di geobiologia, così come scrive Grazia Francescato nella prefazione del libro Terra Viva << scienza arcaica eppure modernissima, intreccio di sapienze antiche e di tecnologie innovative, sacra e profana insieme, la disciplina sulla quale si basa la procedura di qualità ambientale GEO-BIO® sta ri- svegliando un interesse crescente sull’onda della tensione attuale verso un modello di sviluppo meno devastante, più sostenibile, in armonia con Madre Terra e con le nostre esigenze profonde.

Ed è proprio MADRE TERRA il punto di partenza di questo libro, né potrebbe essere altrimenti. Nomen Omen, dicevano i latini e dunque il mero connubio tra i termini “geo” e “bio” rivela subito il concetto cruciale che come un arco voltaico racchiude la gamma di saperi addensati in questa nobile scienza.  La terra non è un opaco grumo di materia sperduto nell’universo o una sorta di supermarket da cui trarre le risorse necessarie allo sviluppo (lettura ormai domi-nante) ma è per l’appunto Gaia, un essere vivente, vibrante di ener-gie, che entra in risonanza con animali, piante, luoghi, umani. E’ la Madre rivestita di sacralità, come ben sapevano gli antichi, mentre noi moderni tendiamo a dimenticarlo, con gli effetti devastanti che sono sotto gli occhi di tutti. Da qui, dal recupero delle nostre dimenticate radici culturali, parte il percorso esplorativo di Graziana Santamaria, architetta ‘alternativa’ e ‘antesignana’, capace di cogliere e leggere i ‘segni’ della Terra, con l’intento di rendere all’architettura e all’abitare la perduta armonia con Gaia e con la Vita.

L’opera è dunque un prezioso contributo verso quel salto di qualità della coscienza collettiva di cui abbiamo drammaticamente bisogno, e che forse si sta compiendo, pur nello smarrimento e nell’oscurità di questi tempi difficili. Un salto capace di unire scienza e coscien-za, che permetta di rimediare alla perdita di connessione con noi stessi e con il mondo fuori di noi e ci faccia finalmente ritrovare il filo che collega l’anima individuale all’anima mundi.

Parleremo quindi:

  • di architettura per evolvere il livello di coscienza … e non per farci stare a disagio se non addirittura ammalarci in determinati siti;
  • di bio-urbanistica e un nuovo, quanto antico, approccio e metodo per affrontare la pianificazione urbanistica, i rischi ambientali come quello idrogeologico o elettromagnetico;
  • di cibo per vivere e non per intossicarci e valuteremo le connessioni tra l’ambiente, chi lo coltiva, chi lo elabora, lo cucina e il risultato finale espresso non solo in valori nutritivi ma anche in “energia vitale”.
  • di ambiente, di alberi per curare, vedremo così come si possa entrare in risonanza con l’ambiente naturale e far si che possa aiutare la parte più intima del nostro animo.
  • di cammini, percorsi, terre lontane e percorsi vicini e inaspettati, in un nuovo concetto di “tempo libero rivitalizzante e rigenerante di eco-turismo.
  • di una innovativa eco-economia che ponga al centro l’ecologia, creando così nuove professioni o restituendo dignità a quelle ormai ritenute obsolete

Insomma potremo con questi appuntamenti quasi settimanali offrire una visione innovativa e attraverso il rispetto degli esseri viventi che ci circondano, recuperare quel rispetto di sé che spesso tralasciamo o calpestiamo.

 

Link libro TERRA VIVA:   https://www.liberodiscrivere.it/biblio/scheda.asp?opereid=162031

Link Casa Gaia Sorrento Bio Vacanze:   http://www.sorrentobiovacanze.com/en

Se siete interessati ad argomenti particolari o avete domande potete scrivere a graziana.santamaria@gmail.com

, , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *