Il giornalista RAI Gian Stefano SPOTO ai microfoni di Raitolibri

Gian Stefano Spoto – Esperienza –
Nato a San Giovanni in Persiceto (BO) nel 1952, è
giornalista professionista. Dal 1981 al 1982 svolge il
praticantato presso il mensile Analisi, e,
successivamente, è redattore presso la Gazzetta di
Modena, incarico che svolge fino al 1986. Entra in Rai nel
1988 presso la Sede Regionale per l’Emilia Romagna
dove, un anno dopo, gli viene riconosciuta la qualifica di
redattore. Nel 1992 è inviato della testata regionale.
Nel dicembre 1994 viene nominato responsabile della
Redazione Giornalistica della Sede Regionale per l’Emilia
Romagna, con il riconoscimento della qualifica di
caporedattore. Tre anni dopo entra al Tg2, dove è
nominato responsabile redazione Cronache.
Dal 1998, per quattro anni, lavora a Linea Verde,
occupandosi nell’ambito di Rai1 anche di diverse altre
trasmissioni tra cui il Palio di Siena. È conduttore per Rai1
di Cani e Gatti (1999) e Linea Verde Orizzonti (84
puntate, dal 2000 al 2002), e per Rai2 per tre edizioni di
Futura city (2003-2005).
Nel giugno 2002 è nominato vicedirettore di Rai2. Due
anni dopo, fermo restando l’incarico di vicedirettore, è
nominato responsabile dell’unità Sperimentazione.
Tra il 2009 e il 2013 è vicedirettore di Rai Internazionale.
Nel luglio 2014 gli viene affidato l’incarico di
corrispondente-responsabile dell’ufficio di Gerusalemme
per i servizi giornalistici radiofonici e televisivi dal Medio
Oriente e, nel mese successivo di settembre, viene
trasferito da Roma a Gerusalemme, incarico che svolge
fino a settembre 2015. Nel 2017 gli è stato conferito il Premio letterario nazionale “Borgo Albori 2017” alla sua brillante e lunga carriera di giornalista RAI.

, , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *