La scrittrice Claudia GATTELLA ai microfoni di Raitolibri


La scrittrice Claudia GATTELLA è mamma di Ilaria; si occupa di educazione e formazione da oltre vent’anni, coordinando una scuola dell’infanzia e formando docenti.

Scrive per varie case editrici e riviste di didattica per la scuola dell’infanzia. Ama portare avanti l’idea che il mondo si scopre esplorando la realtà CON ogni senso e IN ogni senso:i bambini sono maestri in questo.

La Gattella è autrice di “Distrabella e il Draghetto Rossello”,  un libro di letteratura per l’infanzia, dedicato a bambini dai 4 agli 8 anni e ai loro genitori. Racconta di una bambina apparentemente distratta, che si rivela, invece, molto attenta e sensibile nei confronti del nuovo amico Rossello, incontrato per caso nella sua scuola.

Il libro parla di inclusione a partire dall’IN-TE-GR-AZIONE (non è una parola sillabata male, ma la capacità di saper accogliere…).

Nel settembre 2017, proprio per la sua importante attività culturale rivolta al mondo dei PICCOLI, ha ricevuto il Premio “Borgo Albori 2017” sezione “letteratura per l’infanzia”.


Riferisce testualmente la scrittrice:
” L’ho scritto una sera in un’oretta. Pensavo a quante volte i bambini vengono rimproverati ingiustamente di disattenzione e di quanto invece essi non vengono osservati ed ascoltati .La mia tristezza era talmente tanta che ho dovuto scrivere una storia per confortare me stessa bambina, o la bambina che sono stata.”

Descrizione del testo:
Orietta, chiamata da tutti Distrabella, ha quasi sei anni ed è una bambina molto bella. Ha i capelli ricci, occhi verdi e un po’ di lentiggini… Quando va al mare si ricopre di puntini rossi come pois, perché non si fa mai stendere bene la crema, troppe sono le formine di sabbia da fare. A scuola non capisce perché le maestre pensino che ripetendo tante volte una cosa o alzando la voce, i bambini la imparino. Distrabella vorrebbe portare i grandi nel mondo dei bambini, ma non sempre ci riesce; questa volta però, grazie al draghetto Rossello, forse ce la farà. Ascoltare e capire i bambini per noi adulti non è facile, ma neanche per i piccoli è semplicissimo comprendere quello che vogliono i grandi. La collana “Distrabella” vuole offrire più spunti di riflessione per mostrare agli adulti i percorsi della creatività infantile; vuole essere un modo delicato di insegnare ai genitori com’è facile per i piccoli accettare e accogliere ciò che è diverso da loro. Con questo libro si desidera favorire l’ingresso degli adulti nel mondo fantastico e divertente dei bambini.

, , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *